Cibi afrodisiaci: l’appetito sessuale vien mangiando

fantasie sessuali coppia
Fantasie di coppia per appagare il piacere sessuale
05/05/2021
ninfomania cos'è
La ninfomania è un disturbo comportamentale
05/24/2021
cibi afrodisiaci

Non si tratta di leggende o di mitologia, i cibi afrodisiaci esistono e se mangiati stimolano il desiderio sessuale grazie ad alcune loro proprietà.

Alcuni sono vasodilatatori risvegliando la libido e favorendo sia l’eccitazione che l’orgasmo, altri invece sono regolatori ormonali e vanno ad incidere sugli inibitori del piacere.

Le prove scientifiche sulla correlazione tra cibo e benessere sessuale scarseggiano, ma sicuramente come esistono cibi che fanno bene a determinati organi, così esistono cibi che favoriscono l’eccitamento.

Perché si chiama afrodisiaco

Il termine afrodisiaco è stato coniato grazie alla dea greca Afrodite, dea dell’amore, della bellezza e della generazione. Con questo aggettivo si indica la capacità di un cibo di stimolare la sensualità e l’eccitazione sia nell’uomo che nella donna.

Questi cibi sono stimolanti, eccitanti, funzionali. Sono dei veri e propri attivatori della fantasia sessuale e del corpo, in quanto aumentano battito cardiaco, temperatura corporea ed energia fisica. Le sostanze nutritive contenute nell’alimentazione afrodisiaca migliora persino la salute degli organi sessuali.

Sbagliato è considerare l’afrodisiaco come una pillola magica che una volta presa favorisce orgasmo ed erezione. Una sempre e corretta dieta alimentare aiuterà i cibi afrodisiaci a funzionare meglio.

Quali sono i cibi afrodisiaci

Il cibo è da sempre associato alla sessualità e stimola le nostre fantasie hard.

La ricerca del piacere accomuna cibo e sesso dai tempi più remoti. I nostri antenati associavano mele, pere e ostriche alla femminilità; i frutti ricchi di semi alla fertilità (fichi), e gli alimenti riconducibili ai genitali maschili alla virilità (avocado)

Elenco cibi afrodisiaci:

Frutta, frutta secca, verdure:

  • Cocomero: ricco di citrullina, un amminoacido non-essenziale, che rilassa e dilata i vasi sanguigni generando una maggiore eccitazione sessuale. Come quando si assume il Viagra per la disfunzione erettile. Questo amminoacido è contenuto principalmente nella buccia del cocomero.
  • Avocado: un po’ per la sua forma (chiamato alberi dei testicoli dagli Atzechi) un po’ perché contiene vitamina B9 potassio e acido folico, elementi che favoriscono la produzione ormonale
  • Banana: il frutto dell’amor, ricca di potassio e vitamina B6, aumenta il desiderio sessuale, favorisce la formazione di testosterone ed è una cura naturale per infertilità ed impotenza.
  • Fichi sono cibo afrodisiaco perché contengono antiossidanti, flavonoidi e polifenoli che possono generare sensazioni di benessere e rilassamento
  • Noci, mandorle, nocciole, girasole e i semi e frutta secca in generale, contengono vitamina E, Acidi Grassi Omega 3 e 6 che aumentano la fertilità e la produzione di testosterone.
  • Asparagi: vegetale pieno di sostanze nutritive sessualmente stimolanti. È un prodotto afrodisiaco anche per la sua forma. I francesi, nel XIX secolo, servivano ai novelli sposi tre piatti di asparagi il giorno prima del matrimonio.

Pesce:

  • Ostriche: contengono zinco, un minerale importante per la produzione di testosterone e sperma. Le ostriche inoltre sono collegate al sesso per il loro aspetto che ricorda la vulva.
  • Pesce azzurro e crostacei ricchi di Omega 3, fosforo, zinco e arginina il principale vasodilatatore che favorisce l’afflusso del sangue nei genitali maschili.

Spezie

  • Cannella, zafferano, peperoncino e pepe sono tutte spezie dall’effetto afrodisiaco. Aumentano la temperatura corporea, stimolano la circolazione e hanno proprietà afrodisiache che incidono sul piacere.
  • Ginseng ha proprietà antiossidanti e uno stimolante naturale ed è molto efficace per chi i problemi di erezione.
  • Zenzero: migliora le prestazioni sessuali come tanti altri vasodilatatori naturali

Altro:

  • Aglio e cipolla: il viagra dei poveri! Stimolano il flusso sanguigno favorendo rapporti sessuali più durevoli.
  • Cioccolato fondente puro: contiene i bioflavonoidi dei vasodilatatori circolatori che migliorano le prestazioni sessuali maschili.

Da quanto si legge i cibi che contengono Vitamina B ed E sono da ritenersi afrodisiaci e aumentano l’appetito sessuale.

Peculiarità sensoriali dei cibi afrodisiaci

Attraverso il consumo dell’afrodisiaco vengono stimolati tutti i nostri sensi e si evocano esperienze erotiche passate associata alla tavola, a qualche cena con il partner in particolare.

Però, ad accendere la scintilla sessuale sono soprattutto le peculiarità sensoriali dei cibi afrodisiaci che una volta mangiati vanno a stimolare gli attivatori del sesso:

  1. La vista viene colpita da forme e colori particolari.
  2. L’Olfatto e il gusto sono i sensi più importanti legati agli alimenti afrodisiaci: assaporando e annusando attivano le molteplici sensazioni percettibili.
  3. Il tatto si attiva quando si entra in contatto con la consistenza e la superficie degli alimenti.
  4. L’udito che può essere attivato quando si mangiano soprattutto cibi croccanti e friabili.

Usando vista, palato, cervello e cuore ognuno di noi riconosce un cibo come afrodisiaco. Perché non tutti li percepiamo alla stessa maniera. Siamo tutti stimolati in modo differente.

La mente incide sui cibi afrodisiaci

Spesso sentiamo parlare di tutti questi cibi che in un modo o nell’altro rendono più eccitanti i rapporti sessuali. In alcuni casi è solo un effetto di rimbalzo: ne hai sentito parlare e quindi ti convinci che funziona.

Sicuramente esistono cibi con proprietà chimiche e fisiche che aumentano all’istante l’azione sessuale perché sono vasodilatatori e perché hanno un odore che stimola in noi una reazione alla sessualità. Ma tutto parte sempre dalla testa, da come ci sentiamo, e con chi stiamo.

Il modo in cui viene apparecchiata una tavola o il modo in cui presentiamo il cibo o il modo in cui mastichiamo possono incidere sulla sfera sessuale e avere un ruolo rilevante nella vita di una coppia. Non è il cibo afrodisiaco in sé per sé, ma è tutto il contesto.

Il cibo è sempre stato amico dell’amore, un metodo per corteggiare che continua a funzionare perfettamente …d’altronde l’uomo (e la donna oggi) va preso per la gola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.