Massaggio Yoni: il tantra per la donna

Partner surrogato per risolvere i problemi con la sessualità
10/16/2020
massaggio yoni tantra

Il massaggio Yoni è un’antica tecnica tantrica focalizzata sulla donna. È un’esperienza spirituale che risveglia mente, corpo e spirito, attraverso la stimolazione delle parti intime femminili.

Da molte donne è considerato come un vero e proprio massaggio vaginale terapeutico, perché aiuta a propagare l’energia sessuale in tutto il corpo.

Massaggio Yoni cos’è

Partiamo dall’origine. Yoni è una parola sanscrita, significa “luogo sacro” e da sempre viene utilizzata per indicare le parti intime femminili, la vagina.

Il massaggio Yoni o massaggio vaginale, è una pratica di cura e amore dedicato unicamente alla donna e alla sua capacità di abbandonarsi totalmente al piacere. Con lo Yoni massage la donna riesce a scacciare via ogni tensione.

Come altri massaggi tantra, anche quello Yoni non è finalizzato al raggiungimento dell’orgasmo, ma al benessere psico-fisico, è un momento liberatorio. L’orgasmo arriva più come effetto collaterale che come scopo.

Attenzione, però, il massaggio vulva non va inteso come masturbazione, specifichiamo che si tratta di una stimolazione dei genitali femminili per dare sollievo e per aiutare a sviluppare i sensi assopiti della propria femminilità.

I benefici dello Yoni massaggio

I massaggi erotici per donne hanno sempre degli ottimi benefici. Innanzitutto alleviano la tensione, tossine ed emozioni negativi saranno espulse, la mente sarà appagata.

Tutte le donne che hanno provato il massaggio vaginale, sostengono che sia un toccasana che fa sentire il proprio corpo coccolato e amato.

Il fine dello Yoni massaggio è quello di permettere alla donna di esplorare tutte le dimensioni della sessualità presenti nel suo corpo. Questo tipo di massaggio migliora i dolori mestruali, aumenta la lubrificazione, libera dai blocchi mentali e sessuali, aiuta ad avere orgasmi più intensi.

Con il massaggio vulva, la donna arriva a uno stato di beatitudine, il corpo è più ricettivo alle stimolazioni fatte nelle zone erogene e di conseguenza il rapporto sessuale è più soddisfacente, migliora anche la vita di coppia. Infatti, i massaggi erotici per coppie sono consigliati a chi ha perso la libido.

Massaggio Yoni: come fare

Non sempre è semplice lasciarsi andare con un massaggiatore tantrico, anche se è un professionista, bisogna essere molto predisposti. Diversamente si può praticare un massaggio vulva da sola o con il proprio partner.

Per praticare un massaggio eccitante e terapeutico nello stesso tempo, è necessario creare uno spazio sacro, con musica rilassante, luci soffuse e candele, cuscini, oli essenziali e lubrificanti. L’ambiente rilassante libera la mente da ogni pensiero.

Quando state facendo un massaggio Yoni di coppia, guardatevi intensamente negli occhi per creare molta intimità, limitate le parole. Una volta che la vostra donna si è posizionata, stendetevi accanto a lei, spalmate dell’olio sul suo corpo e iniziate a massaggiare dall’alto con dolcezza, pian piano scendete fino alle sue parti intime.

Se durante il massaggio Yoni sentite che ci sono parti del corpo tese, continuate a massaggiare con delicatezza. È importante respirare profondamente per restare con i corpi sincronizzati e in contatto.

Consiglio di leggere Il Culto dello Yoni, è un breve testo che illustra molto bene il percorso che l’uomo deve intraprendere per avere successo con la sua donna durante il massaggio.

Massaggio Yoni tecnica da seguire per farlo bene

Dopo aver creato l’ambiente sacro e rilassante, si può iniziare con il massaggio vero e proprio. Il massaggio vulva comprende principalmente il tocco, la respirazione profonda e la penetrazione con le dita (ma non è obbligatoria). Ogni massaggiatore ha un metodo per eseguire il massaggio Yoni, di solito si inizia con un massaggio completo del corpo che poi arriva alla vagina.

Le fasi del massaggio Yoni dopo il rilassamento sono:

Circling: massaggi circolari sul clitoride con la punta dell’indice.
Pushing: pressione verso il basso per fa uscire leggermente fuori il clitoride.
Rolling: massaggio con pollice e indice del clitoride
G-Massage: massaggio del punto G che si trova dietro il clitoride, è una parte di tessuto morbido e spugnoso. Con il pollice, invece, bisognerebbe continuare a stimolare il clitoride o fare pressione con la mano sull’osso pubico.
Edging: è il momento dell’orgasmo. Quando sta per arrivare bisogna rallentare e riprendere pian piano in modo da avere, successivamente, un orgasmo più intenso.

Se non preferite rivolgervi a un massaggiatore Yoni esperto, potete mettere in pratica queste fasi con il partner o in solitaria, in questo caso ci si può anche aiutare con un sex toys per stimolare il clitoride. Non dimenticate che dovete sempre respirare profondamente per arrivare allo stato di beatitudine totale.

Se siete impazienti di aspettare il partner perfetto per ricevere un massaggio, guardate questo massaggio vaginale video per apprendere la tecnica.

Donne provate lo yoni!

Voi donne, si sa, siete dei vulcani sempre lì ad esplodere, sempre attive e nessuno vi ferma. Sono solo i momenti di tensione causati principalmente da stress che vi fanno sentire down, incidendo però anche sulla sfera sessuale. A tutto c’è rimedio!

Le donne che si confidano con me, raccontano di come si stentano sollevate dopo aver ricevuto un massaggio erotico. Ed è per questo che a voi donne dico, provate il massaggio yoni, vi sentirete rinate ma sopratutto è un modo per scoprire i vostri desideri nascosti.

E tu hai mai provato il massaggio Yoni?
Raccontami la tua esperienza nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.