Polluzione notturna: di cosa si tratta

orgasmo multiplo femminile
Orgasmo multiplo: raggiungerlo è più facile del previsto!
08/10/2021
calo del desiderio
Calo del desiderio o iposessualità: scopri le cause
08/18/2021
polluzione notturna

La polluzione notturna è un fenomeno fisiologico ed è molto frequente negli uomini, già a partire dai 13 anni.

Questo fenomeno manifesta che la maturità sessuale dell’adolescente è avvenuta o sta avvenendo.

Le polluzioni sono chiamate anche sogni bagnati perché accompagnate da sogni erotici.

Anche se non si manifesti a seguito di autoerotismo, l’eiaculazione notturna provoca ugualmente sensazioni positive.

Che cos’è la polluzione notturna

Il termine polluzione deriva dal latino pollutio e significa: macchiare, contaminare, inquinare. In inglese pollution viene usato per indicare l’inquinamento ambientale.

La polluzione o eiaculazione notturna è un atto fisiologico maschile con l’emissione incontrollata e involontaria di liquido seminale dal pene. Non è accompagnata da stimolazione sessuale o da sfregamento, spesso avviene come conseguenza ai sogni erotici.

I ragazzi affrontano questi episodi con grande imbarazzo chiedendosi se il loro pene funzioni correttamente e cosa causa le perdite di sperma durante le ore notturne.

Nulla di cui preoccuparsi! Gli esperti dicono che l’eiaculazione notturna è manifestazione di buon funzionamento del sistema endocrino e di quello neuro vascolare.Solitamente le polluzioni notturne avvengono durante la fase REM del sonno: stadio dove avvengono i sogni e dove l’ossigenazione e il flusso di sangue che arriva ai genitali provocando l’erezione è maggiore.

Cause eiaculazione notturna

Solo raramente le polluzioni notturne sono associate a patologie e infiammazioni quali: cistite, prostatite, uretriti.

La perdita di liquido seminale durante la notte è legata al sogno bagnato: l’uomo inconsciamente si eccita, emette una certa quantità di sperma e prova una sensazione simile all’orgasmo.

L’emissione involontaria di sperma può avvenire anche in assenza di sogni erotici come semplice risposta fisiologica dell’organismo maschile.

Secondo alcuni ricercatori le cause potrebbero essere:

  • ginnastica passiva dell’apparato genitale per tenersi in forma e funzionante
  • eliminare lo sperma vecchio per produrre nuovi spermatozoi
  • lunga astinenza sessuale

La polluzione prevede in ogni caso l’erezione del pene.

Frequenza delle polluzioni notturne

La frequenza delle polluzioni notturne cambia da persona a persona e dipende: dall’età e dai periodi di astinenza.

Il numero giusto dell’eiaculazione notturna non c’è. Può avvenire più volte nella stessa notte e più volte alla settimana.

Non essendo una malattia, le polluzioni possono essere molto frequenti quando si soffre di:

  • masturbazione compulsiva
  • forte ansia e stress
  • prostatite, uretrite e cistite
  • desiderio sessuale insoddisfatto
  • lunga astinenza sessuale
  • disturbi della psiche

Se le eiaculazioni notturne sono troppo frequenti, creano preoccupazione e disagio, è opportuno consultare uno psicoterapeuta, psicologo e/o sessuologo.

Rimedi polluzione notturna

Non vi sono rimedi o terapie specifiche per risolvere la polluzione notturna, perché non è una malattia, è un fenomeno naturale che non si può controllare.

Non deve essere in alcun modo considerato un disagio, anzi avere delle polluzioni notturne indica che funziona tutto alla grande!

L’unica soluzione valida è condurre una vita sessuale attiva e soddisfacente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.