Problemi di erezione: un disturbo maschile che crea disagio alle coppie

sapiosexual sapiosessualita seduzione sessualita
Sapiosexual: quando l’intelligenza è attraente
02/25/2021
sesso 60 anni
Sesso a 60 anni: la seconda giovinezza dei senior!
03/04/2021
disfunzione erettile

I problemi di erezione non sempre sono legati a fattori di stress o di stanchezza, spesso dipendono da un problema medico, per questo è importante capire quale sia la reale causa.

Detta anche disfunzione erettile (DE) o impotenza sessuale, è un fenomeno molto diffuso che causa molti disagi e difficoltà non solo all’uomo ma anche alla vita di coppia.

Per questo ho deciso di scrivere un approfondimento a riguardo.

Che cos’è la disfunzione erettile

Quando si parla di disfunzione erettile si fa riferimento all’impossibilità o incapacità per l’uomo di completare un rapporto sessuale. Ciò avviene perché l’uomo ha difficoltà a mantenere erezione o peggio non riesce proprio a raggiungere l’erezione.

Il deficit erettile non consente di vivere una penetrazione completa, a lungo termine può portare alla crisi di coppia.

La mancanza di erezione, nella maggior parte dei casi, è dovuta a un ridotto afflusso o allo svuotamento precoce di sangue nel pene, di conseguenza si ha una scarsa rigidità dell’organo stesso.

L’erezione del pene, infatti, si attiva grazie a due meccanismi: il desiderio sessuale e la corretta funzione dei sistemi nervoso, endocrino e circolatorio, ovvero la vasodilatazione arteriosa che consente l’aumento di volume dell’organo genitale.

In caso di perdita del desiderio consiglio la donna di cimentarsi in giochi erotici per favorire l’erezione del suo uomo e per aumentare il piacere.

Principali cause problemi di erezione

La scarsa erezione non è legata ad un’età particolare, si manifesta a qualsiasi età, non si escludono i giovani. Anche se, secondo studi medici, la disfunzione erettile aumenta negli uomini tra i 40 e 70 anni. In età adulta, infatti, aumentano i problemi fisiologici e psicologici, che possono essere correlati ai problemi di impotenza.

In molti soggetti i problemi erettivi si manifestano sporadicamente in altri invece sono persistenti. I motivi non sono solo di natura fisica/medica ma anche psicologica.

Queste le principali cause legate alla mancata erezione:

  • stress, ansia, depressione, mancanza di desiderio, ansia da prestazione sessuale, paura del fallimento. Se associata al calo del desiderio, la mancata erezione può dipendere dalla riduzione di testosterone nel sangue o all’ aumento di prolattina.
  • obesità, diabete, colesterolo alto, insufficienza cardiaca e ipertensione interferiscono con il flusso sanguigno nel pene
  • tabagismo, abuso di alcol e uso di droghe
  • assunzione di farmaci quali antidepressivi, terapie ormonali, psicofarmaci
  • malattie degenerative quali SLA, Alzheimer, morbo di Parkinson, sclerosi multipla
  • traumi alla zona pelvica, interventi alla prostata
  • traumi alla colonna vertebrale
  • malattie vascolari

Le disfunzioni erettili in alcuni casi sono il campanello d’allarme di malattie gravi come ictus e infarto.

In generale, le cause della perdita di erezione sono sia psicologiche che fisiche, ovvero sono legate tra di loro e richiedono un valido supporto di uno specialista.

Come curare la disfunzione erettile

Quando l’uomo ha problemi di erezione durante il rapporto ovvero perde la tumescenza (la rigidità del pene) poco prima della penetrazione bisogna capire la causa con un medico di fiducia.

Se l’uomo ha erezioni mattutine o non ha problemi a mantenere l’erezione fino al raggiungimento del piacere durante l’autoerotismo, allora la causa potrebbe essere ansia da prestazione sessuale o stress. In questo caso è sufficiente una terapia cognitivo-comportamentale che aiuterà il paziente a lasciarsi andare ai piaceri del sesso in coppia.

Per la perdita erezione dovuta a cause mediche si ricorre a rimedi specifici di natura chirurgica, ormonale o farmacologica, a seconda del caso. Valutare la terapia adatta e intervenire in modo mirato è fondamentale per la risoluzione del problema.

Può capitare che l’uomo ha una mancanza di eccitazione anche se ha un forte desiderio sessuale, allora perchè non provare un intenso massaggio genitali maschili?

Non si esclude un’erezione difficile dovuta ad incompatibilità sessuale con la partner. In questo caso è opportuno rivolgersi a un sessuologo.

A chi rivolgersi per i problemi di erezione

Un’impotenza erettile costante necessita di cure mirate. I primi specialisti ai quali rivolgersi sono l’urologo o l’andrologo i quali dopo aver eseguito test ed esami clinici sapranno dire quale è la reale causa dell’erezione incompleta.

Una volta appurata la causa dell’erezione non duratura possono così consigliare la giusta terapia medica da seguire.

Nella maggior parte dei casi, urologi ed andrologi quando trattano pazienti con un problema erezione, si affiancano anche a sessuologi e psicologi in quanto la causa potrebbe essere legata alla sfera psichica e sessuale come: ansia da prestazione e/o timore del fallimento, stress, ansia in generale.

Le terapie problemi erettili sono molteplici e diverse ed è per questo motivo che si affiancano alla sessuologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.